erik "il rosso", un vichingo in america

Erik il Rosso, soprannominato cosi per via del colore di barba e capelli, nasce nel 940 circa in Norvegia, un uomo dal carattere forte e ribelle, dopo aver commesso un omicidio aiutato anche dal parde Thorvald venne esiliato si sposto quindi nella costa occidentale, nonostante l'esilio Erik non era riuscito a cambiare difatti venne nuovamente accusato di omicidio, stavolta per una rissa, dopodiche venne nuovamente esiliato (per 3 anni).

 Decise quindi di partire per mare assieme alla sua famiglia e alcuni uomini alla ricerca di un isola di cui si vocivera da tempo, si diceva si trovasse a nord-ovest; cosi nel 985 approdò sulla costa meridionale di un isola dal clima ospitale e da fauna accogliente, venne definita da lui "Terra Verde" o Groenlandia (Grönland ) in lingua nativa.  

Dopo i 3 anni di esilio, nel 988, ritornò in patria racconto della terra verde e lussuragiante in cui si era insediato con i suoi uomini, gli fu affidata una grossa quantità di navi e di uomini per poter colonizzare la nuova terra, parti quindi con 25 navi, di queste solo 14 riuscirno a raggiungere Gronland.

vichinghi erik rosso america pirati